ULTIME NOTIZIE SULLA PROTEZIONE DEI DIPENDENTI CHE SEGNALANO VIOLAZIONILa direttiva dell'UE
sul whistleblowing

L’obiettivo della direttiva UE Whistleblowing (2019/1937) è proteggere chiunque segnali una cattiva condotta sul lavoro. Ciò richiede alle organizzazioni di rivedere il proprio approccio al whistleblowing per assicurarsi che soddisfi i requisiti della Direttiva. Scopri cosa devono fare i datori di lavoro per conformarsi.

REQUISITI DELLA DIRETTIVAImpatto sulle organizzazioni.

Per soddisfare i requisiti della Direttiva, le organizzazioni con più di 50 dipendenti e i comuni con più di 10.000 abitanti devono implementare canali di segnalazione sicuri ed efficaci.

Questi canali devono:

Essere sicuri

Garantire l’anonimato

Avere un destinatario designato

Rispettare le scadenze

Soddisfare le linee guida GDPR

Consentire segnalazioni scritte e/o verbali

CANALI DI SEGNALAZIONE INTERNISanzioni per mancata conformità.

La Direttiva non stabilisce sanzioni minime, ma impone alle versioni nazionali della legge di sanzionare coloro che impediscono la segnalazione, violano la riservatezza o effettuano ritorsioni contro i whistleblower.

DATE DA RICORDAREScadenze per l'implementazione dei canali di segnalazione:

Per organizzazioni con oltre 250 dipendenti e comuni con oltre 10.000 abitanti.

Per le aziende con 50-249 dipendenti.

DETTAGLI IMPORTANTIInformazioni aggiuntive sulla direttiva dell'UE riguardante la protezione del whistleblower

Dare l'allarme

Qualsiasi parte interessata in possesso di informazioni riguardanti una violazione può inviare una segnalazione . Il processo non si limita ai dipendenti, ma include anche gli ex dipendenti, i candidati, gli appaltatori, i fornitori, i giornalisti e i sostenitori della persona che effettua la segnalazione.

Su cosa può vertere la segnalazione?

Violazioni della legge dell’Unione europea su un ampio spettro di problemi correlati al lavoro, tra cui, ad esempio, il riciclaggio di denaro, la frode fiscale, la sicurezza dei prodotti e dei trasporti, la protezione dei dati, la salute pubblica, il benessere degli animali e la protezione ambientale.

Protezione del whistleblower

I segnalanti sono protetti da qualsiasi forma di ritorsione. I whistleblower devono inviare le loro segnalazioni attraverso l’apposito canale ed essere sicuri della veridicità delle informazioni in loro possesso al momento della segnalazione.

La Direttiva UE sul whistleblowing in breve

Arianna Tripodi,
Whistlelink
 

Piattaforma Whistlelink in italiano

Prova gratuitamente Whistlelink per un mese

La nuova legge sul whistleblowing law

FELICE DI INCONTRARTI

Contattaci

Il nostro team sarà lieto di rispondere alle tue domande. Trova la risposta alle tue domande consultando il nostro centro assistenza o compila il modulo sottostante; ti contatteremo il prima possibile. Oppure chiamaci!

Parla con il Territory Manager
Arianna Tripodi

+39 3314022842