Ottieni suggerimenti utili, scopri le best practices e rimani aggiornato sulle ultime notizieIl blog di Whistlelink

La nuova normativa UE sul Whistleblowing. Dovresti essere preoccupato?

Vad är EU:s visselblåsardirektiv?

Il 17 dicembre ha segnato la data di entrata in vigore della Direttiva UE sul Whistleblowing. Poiché ciò ha un impatto su tutte le organizzazioni dell’UE con oltre 50 dipendenti, ti starai chiedendo se hai mancato una scadenza cruciale.

La risposta è si. E anche, no! Spieghiamo.

La direttiva richiede a tutte le organizzazioni dell’UE con oltre 50 dipendenti di implementare un canale di segnalazione in cui i dipendenti e le altre parti interessate possano denunciare le irregolarità in modo sicuro.

Le organizzazioni con un numero di dipendenti compreso tra 50 e 249 hanno tempo fino al 17 dicembre 2023 per implementare un canale di segnalazione.

Per i datori di lavoro con oltre 250 dipendenti, i comuni con oltre 10.000 abitanti e le aziende di qualsiasi dimensione che forniscono servizi finanziari o sono a rischio riciclaggio di denaro, il termine è scaduto!

Ma, (sì, ecco il ma), la scadenza del 17 dicembre indicava il termine per il recepimento della direttiva nel diritto nazionale da parte degli Stati membri dell’UE. Queste leggi nazionali, come minimo, devono richiedere alle organizzazioni di implementare canali di segnalazione sicuri come appena menzionato sopra.

Tuttavia, solo un paio di Stati membri hanno effettivamente recepito la legge entro la scadenza. E nessuno di questi ha imposto una scadenza per le organizzazioni di qualsiasi dimensione entro il 17 dicembre 2021.

Quindi, questa è la parte in cui non hai completamente mancato la scadenza, ma significa che una è ancora incombente.

Per vedere qual è la situazione attuale nel tuo paese e se c’è una nuova data di scadenza, dai un’occhiata al nostro aggiornamento della Direttiva UE sul Whistleblowing, che elenca lo stato nella maggior parte degli Stati membri.

Le nuove leggi nazionali sul whistleblowing che sono state adottate, o sono in una fase successiva, indicano sanzioni più severe che vanno oltre i requisiti minimi della Direttiva UE.

Si raccomanda pertanto che le organizzazioni adottino subito misure preparatorie, come l’implementazione di un sistema di denuncia conforme per soddisfare i requisiti minimi della direttiva. In questo modo l’organizzazione sarà in una posizione forte per conformarsi alla legislazione locale sul whistleblowing non appena sarà finalizzata.

Per ulteriori informazioni sul recepimento nella tua regione o sull’impatto della direttiva UE sul whistleblowing, contattaci e il tuo responsabile territoriale locale ti risponderà presto.

Se hai qualche commento su questo articolo o desideri saperne di più su Whistlelink, comunicacelo.

Ti è piaciuto questo articolo?
Spargi la voce.

La Direttiva UE sul whistleblowing in breve

Arianna Tripodi, Whistlelink Territory Manager, Italia

Piattaforma Whistlelink
in italiano

Prova gratuitamente Whistlelink per un mese

La nuova
legge sul
whistleblowing law

WHISTLELINK BLOGCosa leggere dopo...

Indagine interna per presunta cattiva condotta  
Whistleblowing nel settore dei trasporti e della logistica 
6 consigli per creare una buona policy whistleblowing 

FELICE DI INCONTRARTI

Contattaci

Il nostro team sarà lieto di rispondere alle tue domande. Trova la risposta alle tue domande consultando il nostro centro assistenza o compila il modulo sottostante; ti contatteremo il prima possibile. Oppure chiamaci!

Parla con il Territory Manager
Arianna Tripodi

+39 3314022842