Ottieni suggerimenti utili, scopri le best practices e rimani aggiornato sulle ultime notizieIl blog di Whistlelink

Elenco di termini relativi al whistleblowing - Parte 2

whistleblowing

Frode, corruzione, etica aziendale e hotline: ecco alcune delle parole che sentiamo quando si parla di whistleblowing e sistemi di whistleblowing. Ma cosa significano ?

Scopri in questo glossario i termini e le pratiche più comuni associati al whistleblowing.

Questa è la seconda parte del nostro glossario, puoi leggere la prima parte qui.

Hotline  

Una hotline per il whistleblowing è il canale attraverso il quale qualcuno segnala comportamenti illeciti o non etici. Tradizionalmente, una hotline per le segnalazioni si riferiva a un servizio telefonico, ma oggigiorno si riferisce anche a un tipo di sistema di segnalazione digitale o a una combinazione di piattaforme.

Vedi il sistema di segnalazione di seguito.

Denuncia interna

Quando un dipendente, o qualsiasi persona con informazioni dettagliate su un’organizzazione, segnala comportamenti non etici o illegali sul posto di lavoro, tramite il sistema di segnalazione dell’azienda o il canale degli informatori.

Riciclaggio di denaro

Un processo illegale per convertire denaro guadagnato o acquisito illegalmente in beni legittimi.

Pseudonimizzazione

Una procedura di gestione dei dati utilizzata per nascondere informazioni personali con “pseudonimi”, ovvero nomi fittizi. Uno pseudonimo non può essere collegato direttamente a una persona reale senza ulteriori informazioni. I dati pseudonimizzati sono ancora dati personali coperti dalle normative sulla protezione dei dati.

Denuncia pubblica

Gli informatori possono scegliere di diventare pubblici rivolgendosi alla stampa o ai social media con le informazioni in loro possesso sulle irregolarità. Ciò può verificarsi se la persona ritiene che la segnalazione interna o esterna possa portare a ritorsioni o che non verrà intrapresa alcuna azione. Può verificarsi anche quando c’è un pericolo imminente ed evidente per la vita, la salute o la sicurezza, o ingenti danni all’ambiente.

Canale di segnalazione

Un requisito della Direttiva UE sul whistleblowing è un canale interno attraverso il quale qualcuno può segnalare una condotta scorretta o una violazione. I canali di segnalazione possono essere scritti (solitamente soluzioni basate sul Web) o orali (per telefono) e dovrebbero consentire comunicazioni e feedback bidirezionali sicuri.

Ritorsione

In relazione al whistleblowing, la ritorsione è quando qualcuno, o un’organizzazione, sottopone un altro individuo a una qualche forma o punizione o maltrattamento per aver segnalato illeciti sospetti o effettivi. La Direttiva UE sul whistleblowing impone alle leggi nazionali di sanzionare coloro che si vendicano.

Trasparenza

Sul posto di lavoro, la trasparenza si riferisce all’essere aperti e chiari con le informazioni condivise, come regole, piani, processi e altre misure.

Whistleblower  

Una persona che si fa avanti e rivela informazioni su sospette illeciti, cattiva condotta o attività illecite, che di solito hanno luogo in un’organizzazione pubblica, privata o governativa. Un informatore può essere un dipendente, un ex dipendente, un membro del consiglio, un appaltatore o un fornitore, praticamente qualsiasi stakeholder di un’organizzazione.

Protezione del whistleblower  

Ai sensi della nuova Direttiva UE sul whistleblowing, coloro che “informano” e chiunque li aiuti sono coperti da una legge sulla protezione degli informatori negli Stati membri dell’UE.

Segnalazione whistleblowing

Quando qualcuno solleva preoccupazioni su un irregolarità che sta accadendo, di solito sul posto di lavoro. Non si tratta di un reclamo personale, ma di preoccupazioni relative a cattiva condotta o violazione della legge, come frode, corruzione, molestie o problemi relativi alla salute, alla sicurezza o all’ambiente. Il whistleblowing può anche essere definito come “dare l’allarme”, “fare una segnalazione” o “speak up”.

Policy whistleblowing

Linea di condotta o un documento che stabilisce come un’organizzazione gestisce le segnalazioni whistleblowing. Ciò può includere informazioni su cos’è la denuncia di irregolarità, come si segnala una cattiva condotta, come accedere a una funzione di denuncia, come viene gestito un caso, cosa aspettarsi e come è protetta la denuncia.

Sistema whistleblowing

Un sistema, o un canale di segnalazione, è uno strumento per segnalare informazioni sulla cattiva condotta sul posto di lavoro. Include sia un canale di comunicazione per gli informatori che un gestionale per le organizzazioni.

Vai qui per ulteriori funzionalità del sistema di whistleblowing

Cattiva condotta sul posto di lavoro

La cattiva condotta sul posto di lavoro si riferisce a comportamenti inappropriati da parte dei dipendenti o di altre parti interessate, che hanno un impatto negativo sull’organizzazione, sull’ambiente o sulla società in generale. La cattiva condotta può variare da problemi minori a gravi e può includere comportamenti non etici, non professionali o criminali.

Consiglio per la lettura > 7 esempi di cattiva condotta sul posto di lavoro

Illecito

Un termine collettivo per descrivere comportamenti e attività illegali e non etici. Sul posto di lavoro questo può essere riferito a discriminazione, frode, corruzione, molestie, corruzione ecc. In sostanza, tutto ciò può essere segnalato attraverso un sistema di whistleblowing.

Comportamento non etico

Comportamenti o azioni che sarebbero considerati dai più moralmente sbagliati in quanto esulano dalle norme sociali. I comportamenti non etici possono essere commessi da individui o organizzazioni.

Attività illegale

Azioni o comportamenti che violano la legge.

Vrei să afli mai multe despre avertizarea de integritate și canalele sigure? Citește mai multe despre legea avertizorilor de integritate a UE aici și pe EUR-Lex.

Cauți un canal de avertizare de integritate sigur? Citește mai multe aici.

Vrei să discutăm mai multe despre un canal de avertizare de integritate sigur pentru organizația ta?

Contactează-ne sau cere un Demo gratis!

Se hai qualche commento su questo articolo o desideri saperne di più su Whistlelink, comunicacelo.

Ti è piaciuto questo articolo?
Spargi la voce.

La Direttiva UE sul whistleblowing in breve

Arianna Tripodi, Whistlelink Territory Manager, Italia

Piattaforma Whistlelink
in italiano

Prova gratuitamente Whistlelink per un mese

La nuova
legge sul
whistleblowing law

WHISTLELINK BLOGCosa leggere dopo...

Indagine interna per presunta cattiva condotta  
Whistleblowing nel settore dei trasporti e della logistica 
6 consigli per creare una buona policy whistleblowing 

FELICE DI INCONTRARTI

Contattaci

Il nostro team sarà lieto di rispondere alle tue domande. Trova la risposta alle tue domande consultando il nostro centro assistenza o compila il modulo sottostante; ti contatteremo il prima possibile. Oppure chiamaci!

Parla con il Territory Manager
Arianna Tripodi

+39 3314022842