Ottieni suggerimenti utili, scopri le best practices e rimani aggiornato sulle ultime notizieIl blog di Whistlelink

I vantaggi del whistleblowing 

I vantaggi del whistleblowing

La denuncia delle irregolarità è stata al centro dell’attenzione negli ultimi dieci anni e molte organizzazioni si stanno orientando verso l’integrazione di policy e sistemi chiaramente definiti. Quindi quali sono i vantaggi del whistleblowing e perché è diventato così importante? 

Cosa intendiamo per whistleblowing? 

Quando pensiamo al whistleblowing tendiamo a pensare a scandali su larga scala come Cambridge Analytica e LuxLeaks; tuttavia, con crescente frequenza vengono segnalate anche violazioni minori. Il whistleblowing può essere definito come l’atto di denunciare qualsiasi tipo di comportamento non etico nell’interesse pubblico, non importa se grande o piccolo. Ciò potrebbe includere frode finanziaria, corruzione, evasione fiscale, violazione delle leggi ambientali, sorveglianza illegale, rischi per la salute e la sicurezza e attività criminali. 

Grazie alle informazioni fornite da un segnalante, potrebbe essere scoperto un reato che altrimenti sarebbe passato inosservato. Naturalmente, le conseguenze per l’autore del reato potrebbero essere significative, fino a sfociare in accuse penali, a seconda della gravità delle sue azioni. Questo è uno dei motivi per cui il whistleblowing ha avuto in passato connotazioni negative. La persona che denunciava l’illecito veniva spesso etichettata come traditrice e subiva abusi e ritorsioni. 

Tuttavia, negli ultimi anni, in Europa si è assistito a un cambiamento d’approccio al whistleblowing e la sua collocazione ha acquisito una luce completamente nuova. I governi e le organizzazioni stanno riconoscendo gli informatori come una risorsa essenziale nella lotta contro le attività criminali che spesso sfuggono al radar. Pertanto, è importante che siano protetti e supportati durante tutto il processo di segnalazione, motivo per cui nel 2019 è stata introdotta la nuova direttiva sul whistleblowing

La nuova direttiva UE 

A seguito dello scandalo Danske Bank denunciato nel 2017, l’UE ha avviato colloqui sull’introduzione di nuove politiche volte a combattere le frodi. Lo schema, in cui circa 200 miliardi di euro sono stati riciclati attraverso la banca in 8 anni, è stato scoperto grazie a un banchiere. Da allora, il whistleblowing è stato nuovamente valutato e sono state messe in atto norme rigorose per incoraggiare la segnalazione sul posto di lavoro. 

C’è ancora molta strada da fare mentre aziende, privati ​​e governi si adeguano alle nuove direttive e implementano i sistemi corretti. Tuttavia, queste policy rappresentano un passo importante per garantire la protezione degli informatori, che a loro volta possono ridurre la corruzione e le frodi interne. Un rapporto della Commissione europea ha stimato che la corruzione costa all’UE almeno 179 miliardi di euro ogni anno, il che dimostra quanto sia necessario un nuovo meccanismo. 

Quindi l’idea alla base delle nuove normative è quella di fornire un migliore supporto e protezione agli informatori, al fine di aumentare le segnalazioni. Ciò implica un cambiamento nei processi e nell’ideologia, al fine di promuovere e premiare le persone che si fanno sentire e offrono informazioni preziose per fermare una cattiva condotta. Una volta che le nuove normative saranno adeguatamente stabilite, ci si aspetta che riducano e prevengano significativamente comportamenti non etici dannosi in una serie di settori, tra cui finanziario, ambientale, salute pubblica, appalti pubblici, sicurezza dei consumatori e protezione dei dati. 

Come avviene il whistleblowing? 

Come accennato in precedenza, persone diverse possono assumere il ruolo di informatore e può accadere in modi diversi. Una delle distinzioni più significative è quella tra whistleblowing interno ed esterno. 

Interno 

Quando qualcuno all’interno dell’organizzazione, di solito un dipendente, segnala un comportamento dannoso a un superiore. In questo caso, le informazioni vengono divulgate e trattate all’interno dell’organizzazione. 

Esterno 

Quando la segnalazione avviene al di fuori dell’organizzazione. Ad esempio, quando le attività vengono divulgate ai media o segnalate direttamente alle autorità. Ciò ha implicazioni più profonde per l’azienda in quanto saranno poste sotto il controllo pubblico. 

I vantaggi del whistleblowing interno per l’azienda sono significativi in ​​quanto ciò offre loro l’opportunità di affrontare la questione in modo confidenziale ed evitare danni alla propria reputazione. Pertanto, mettere in atto un sistema e una cultura che incoraggi le persone a farsi avanti internamente potrebbe rivelarsi un salvavita per un’organizzazione. 

Quali sono i vantaggi del whistleblowing per le organizzazioni? 

L’Association of Certified Fraud Examiners (ACFE) ha scoperto che il 42% delle frodi aziendali viene scoperto grazie agli informatori, più del doppio rispetto ai controlli della direzione o con qualsiasi altro mezzo. Non c’è dubbio che questa pratica dovrebbe essere una caratteristica essenziale di qualsiasi organizzazione. 

Gli informatori spesso beneficiano di un punto di osservazione unico da cui sono in grado di scoprire le irregolarità e possono anche essere l’unica persona in una tale posizione. Questo è il motivo per cui dovrebbero essere incoraggiati a parlare, poiché sono incredibilmente preziosi per l’organizzazione a cui appartengono. Potremmo dire che il whistleblowing consente a un’azienda di avere occhi ovunque, quindi nulla passa inosservato. 

Innanzitutto, consente alle aziende di affrontare le violazioni in modo diretto e rapido, evitando potenzialmente ingenti perdite finanziarie causate da frodi. Ciò lascia anche all’azienda e ai suoi dipendenti più tempo e tranquillità per concentrarsi su ciò che è importante, come sviluppare il business, raggiungere i propri obiettivi e garantire la soddisfazione dei dipendenti. 

Inoltre, non c’è dubbio che i dipendenti che si fanno sentire dimostrano lealtà e onestà nei confronti dell’organizzazione in cui lavorano, promuovendo un ambiente di lavoro etico. Un sistema di rendicontazione funzionale e discreto aiuta a promuovere una cultura di fiducia e trasparenza, creando così una forza lavoro aperta, comunicativa e potente. In breve, il whistleblowing contribuisce a creare una cultura aziendale etica e la ricerca ha dimostrato che le organizzazioni con segnalazioni più frequenti sono più forti a lungo termine. 

Quindi i vantaggi del whistleblowing in un’organizzazione sono considerevoli e fornire policy chiaramente definite insieme a un sistema accessibile dimostrano l’impegno dell’azienda per un ambiente di lavoro etico. Dopotutto, a chi non piace un’organizzazione in cui la voce dei dipendenti è apprezzata e si agisce contro le attività illecite? 

Quali sono i vantaggi del whistleblowing per i privati? 

Prima di tutto, dobbiamo chiederci, chi è un informatore? La risposta breve è: chiunque segnali illeciti in un ambiente di lavoro. Tendiamo a pensarli come dipendenti dell’azienda, ma non è sempre così. Potrebbe essere chiunque sia stato in contatto con l’azienda, inclusi fornitori, appaltatori, clienti e persino qualcuno che si è appena recato per un colloquio. 

Diventare consapevoli delle irregolarità in un’azienda può essere una posizione scomoda e difficile in cui trovarsi. Ci vuole coraggio per parlare ed esporre la verità. Per incoraggiare le persone a farsi avanti, esse devono essere tutelate da ritorsioni di qualsiasi tipo, sia da parte delle persone coinvolte nelle attività che da chiunque altro all’interno dell’azienda. Di conseguenza, devono essere forniti loro gli strumenti adeguati per poter riferire con sicurezza. 

Grazie alla nuova direttiva, l’identità del segnalante è mantenuta riservata e protetta da qualsiasi contraccolpo, come retrocessione, ritorsione o trattamento iniquo di qualsiasi tipo. Le nuove normative eliminano i rischi che in primo luogo impedivano alle persone di segnalare irregolarità. Gli individui potranno contare su un sistema confidenziale, diretto e solidale che consentirà loro di parlare senza alcuna preoccupazione per il loro benessere. 

Gli individui che assistono a una cattiva condotta non devono più combattere con la loro morale e rimanere in silenzio per paura di ritorsioni. Ma l’importanza della segnalazione di irregolarità per i dipendenti non sta solo nel sapere di aver fatto la cosa giusta, ma anche nel contribuire a costruire un posto migliore per tutti. Quando viene segnalata una cattiva condotta all’interno di un’organizzazione, stiamo esaminando un invito all’azione e alla riforma. 

Di conseguenza, le violazioni portate alla luce possono comportare cambiamenti positivi nell’ambiente di lavoro nel suo complesso, a vantaggio dei dipendenti e di tutti coloro che sono collegati all’azienda. In breve, gli informatori aiutano a creare un’organizzazione etica e onesta per cui lavorare, con un ambiente più positivo e aperto per tutti i soggetti coinvolti. 

In che modo la società può trarre vantaggio dal whistleblowing? 

Sebbene quando sentiamo la parola “whistleblowing” pensiamo spesso ai reati finanziari, molti altri settori rientrano nell’ambito delle nuove direttive dell’UE, tra cui la salute pubblica, l’ambiente, la sicurezza dei consumatori e la protezione dei dati. Diamo un’occhiata ad alcune delle aree più comuni in cui il whistleblowing può avvantaggiare la società. 

Finanziario 

Il rilevamento di frodi finanziarie è sicuramente l’arena più grande e più comune per il whistleblowing. Nel 2014 il cosiddetto scandalo LuxLeaks ha colpito le prime pagine dei giornali di tutta Europa. Un dipendente ha divulgato informazioni che rivelano che oltre 300 grandi società sono state coinvolte in evasione fiscale, utilizzando “società di comodo” con sede in Lussemburgo. L’evasione fiscale su così vasta scala comporta enormi perdite per i governi e la società nel suo insieme. 

La frode costa un sacco di soldi ai contribuenti e tutti ne paghiamo il prezzo. Uno studio del 2017 ha rivelato che l’UE perde tra 5,8 e 9,6 miliardi di euro ogni anno a causa della mancanza di denunce di irregolarità nei soli appalti pubblici. Ecco perché la lotta alla corruzione e alle frodi attraverso la promozione e la protezione degli informatori sta diventando una priorità per governi, organizzazioni e cittadini. 

L’ambiente 

In base alle nuove normative UE, qualsiasi pratica che abbia un impatto negativo sull’ambiente o violi le leggi sulla protezione dell’ambiente dovrebbe essere segnalata. Ciò include l’inquinamento, le segnalazioni errate di attività ambientali, lo smaltimento inappropriato dei rifiuti e il danneggiamento delle aree protette. 

Garantire che le leggi sulla protezione ambientale siano rispettate è una nostra responsabilità sociale, oltre ad essere nel migliore interesse di tutti poiché le conseguenze possono essere gravi e di vasta portata. Pertanto, anche l’esposizione di qualsiasi azione che possa causare danni all’ambiente o alla fauna selvatica è considerata segnalazione whistleblowing e l’individuo sarà protetto per il loro aiuto. 

Salute e sicurezza 

Le nuove normative mirano anche ad affrontare il problema della sottostima dei problemi di salute e sicurezza. Il mancato rispetto delle leggi in materia di salute e sicurezza può mettere a rischio i lavoratori e il pubblico in generale. Si pensi, ad esempio, a un grande cantiere cittadino in cui chi sovrintende ai lavori decide di sgomberare gli angoli e di utilizzare meno dispositivi di sicurezza per il ponteggio rispetto a quanto prescritto dalle norme igienico-sanitarie. Se tale linea di condotta non venisse prontamente affrontata e risolta, potrebbe causare un incidente sul sito, mettendo a rischio sia i lavoratori che i civili. 

Un comportamento illegale che non viene rilevato può essere dannoso per la società da molti punti di vista. L’impatto potrebbe assumere molte forme e forme e colpire un piccolo gruppo di persone o avere implicazioni diffuse. Qualunque sia la circostanza, significa che vincono i cattivi, promuovendo una società in cui l’imbroglio viene premiato. La protezione degli informatori promuove una società etica in cui gli illeciti e le attività illegali sono fermati e prevenuti. 

Come creare una cultura di whistleblowing di successo nella tua azienda 

Sappiamo che i vantaggi di un sistema di whistleblowing sono notevoli e possono interessare molte persone, dipendenti, fornitori e clienti, società in generale. Allora da dove inizi? Segui questi semplici passaggi e inizia a cambiare in meglio la tua azienda. 

  1. Istituire un sistema semplice e sicuro per la segnalazione di comportamenti scorretti 
  1. Creare una chiara policy di denuncia delle irregolarità e assicurarsi che tutti la conoscano offrendo formazione e risorse accessibili. 
  1. Incoraggiare una comunicazione aperta e far sapere alle persone che è sicuro parlare apertamente 
  1. Quando si verifica la segnalazione, supportare l’individuo e tenerlo aggiornato sul caso 
  1. Promuovere regolarmente i vantaggi del whistleblowing e la sicurezza della segnalazione 

Ci sono prove che dimostrano che le aziende che offrono un canale di segnalazione anonimo subiscono meno perdite finanziarie. Inoltre, è più probabile che le persone segnalino l’utilizzo di un sistema online appositamente creato poiché si sentono più protetti rispetto a quando inviano un’e-mail o effettuano una chiamata. È chiaro che se un individuo non si sente a rischio di perdere il lavoro o qualsiasi altro tipo di ritorsione sarà più propenso a denunciare le irregolarità di qualcun altro. 

Comunque, questo non è abbastanza. È anche importante che il sistema sia facile da usare e che tutte le persone coinvolte nell’organizzazione sappiano che esista. Assicurati che il sistema e le policy siano accessibili e promuovili regolarmente. 

La via etica da seguire 

L’implementazione di un sistema di whistleblowing facile da usare ed efficace crea una cultura di trasparenza e onestà all’interno dell’organizzazione e contribuisce a salvaguardare il benessere pubblico. Avere un sistema in atto non solo garantisce che l’azienda rispetti la legge, ma crea fiducia nel marchio. È più probabile che fornitori, stakeholder e clienti si impegnino con un marchio con una forte spina dorsale etica su cui sanno di poter fare affidamento. Incoraggiare e supportare il whistleblowing è l’arma più potente che qualsiasi organizzazione ha per combattere le attività illegali e la cattiva condotta. 

Sei interessato a saperne di più sulla nostra piattaforma whistleblowing e sui canali di segnalazione interni sicuri? Scopri di più sulla Direttiva UE sul whistleblowing e sulla legge n.179/2017 .

Vorresti esplorare un sistema whistleblowing per la tua organizzazione?

Contattaci o prenota una demo gratuita!

Se hai qualche commento su questo articolo o desideri saperne di più su Whistlelink, comunicacelo.

Ti è piaciuto questo articolo?
Spargi la voce.

La Direttiva UE sul whistleblowing in breve

Arianna Tripodi, Whistlelink Territory Manager, Italia

Piattaforma Whistlelink
in italiano

Prova gratuitamente Whistlelink per un mese

La nuova
legge sul
whistleblowing law

WHISTLELINK BLOGCosa leggere dopo...

Indagine interna per presunta cattiva condotta  
Whistleblowing nel settore dei trasporti e della logistica 
6 consigli per creare una buona policy whistleblowing 

FELICE DI INCONTRARTI

Contattaci

Il nostro team sarà lieto di rispondere alle tue domande. Trova la risposta alle tue domande consultando il nostro centro assistenza o compila il modulo sottostante; ti contatteremo il prima possibile. Oppure chiamaci!

Parla con il Territory Manager
Arianna Tripodi

+39 3314022842